Industria 5.0

Hotellerie e strutture ricettive

Crediti di imposta sino al 45% (ma solo con risparmi certificati)

Condividi su

Più beni incentivabili rispetto all'industria 4.0

Il programma incentiva progetti di innovazione effettuati nel 2024 e 2025 che conseguono una riduzione dei consumi energetici. É incentivato tutto quello che era previsto in Industra 4.0 ma con un ampliamento: vengono infatti ricompresi anche software o applicazioni per il monitoraggio dei consumi e dell’energia autoprodotta o che favoriscono l'efficienza energetica nonché, se acquistati insieme a questi, software per la gestione di impresa e non solo.

Anche l'energie rinnovabili incentivate

I progetti di innovazione che rispettano i requisiti possono essere accompagnati anche da investimenti, se superano i 40 mila euro, in impianti per l’autoproduzione di energia rinnovabile destinata all’autoconsumo, escluse le biomasse. Sono ammessi i pannelli fotovoltaici inseriti nel registro Enea e dunque prodotti nell'unione europea e classificati secondo tre livelli di alta efficienza.

risparmi energetici certificati da un e.g.e.

Sono agevolabili tutti i beni previsti a condizione che, tramite gli stessi, si consegua complessivamente una riduzione dei consumi energetici della struttura produttiva cui si riferisce il progetto di innovazione non inferiore al 3% o, in alternativa, una riduzione dei consumi energetici dei processi interessati dall’investimento non inferiore al 5%. Il beneficio è subordinato alla presentazione di apposite certificazioni rilasciate da un valutatore indipendente.

Più beni incentivabili rispetto all'industria 4.0

Il programma incentiva progetti di innovazione effettuati nel 2024 e 2025 che conseguono una riduzione dei consumi energetici. É incentivato tutto quello che era previsto in Industra 4.0 ma con un ampliamento: vengono infatti ricompresi anche software o applicazioni per il monitoraggio dei consumi e dell’energia autoprodotta o che favoriscono l'efficienza energetica nonché, se acquistati insieme a questi, software per la gestione di impresa e non solo.

Anche l'energie rinnovabili incentivate

I progetti di innovazione che rispettano i requisiti possono essere accompagnati anche da investimenti, se superano i 40 mila euro, in impianti per l’autoproduzione di energia rinnovabile destinata all’autoconsumo, escluse le biomasse. Sono ammessi i pannelli fotovoltaici inseriti nel registro Enea e dunque prodotti nell'unione europea e classificati secondo tre livelli di alta efficienza.

risparmi energetici certificati da un e.g.e.

Sono agevolabili tutti i beni previsti a condizione che, tramite gli stessi, si consegua complessivamente una riduzione dei consumi energetici della struttura produttiva cui si riferisce il progetto di innovazione non inferiore al 3% o, in alternativa, una riduzione dei consumi energetici dei processi interessati dall’investimento non inferiore al 5%. Il beneficio è subordinato alla presentazione di apposite certificazioni rilasciate da un valutatore indipendente.

Contattaci Ora !

Ora tocca a te,
ti stiamo aspettando.

Contattaci e raccontaci la tua storia.